Prima pagina

“Non cultura partecipata, bensì scaricata sulle spalle di altri”

Parla Ugo Giulio Lurini, artista senese firmatario come altri suoi colleghi di una lettera di protesta contro il bando comunale “Estate Senese”

Non ci stanno a lavorare gratis, gli artisti senesi che rispondono picche al bando del Comune sul cartellone di eventi estivi. La proposta pubblica è: avete degli spettacoli da mettere in scena? Noi vi diamo lo spazio e voi vi occupate di tutto il resto. Ugo-giulio-Lurini-3_618x600“Non possiamo accettare – dice Ugo Giulio Lurini, artista senese firmatario come altri suoi colleghi di una lettera di protesta -, la cultura ha dei costi molto alti che è difficile ripagare con gli incassi. Quindi il Comune ci invita a rischiare in prima persona ma non possiamo accettare. Il bando inoltre è uscito troppo tardi e pone una serie di condizioni che di solito sono a pagamento e che invece si prevedono gratuiti o comunque a carico dell’organizzatore”. Il Comune fa sapere, per voce dell’assessore Vedovelli, che lo scorso anno erano arrivate svariate proposte di spettacoli da parte di compagnie di danza e teatro senesi e da questa forte richiesta è nata la proposta del cartellone. Vedovelli, appresa la protesta degli artisti è pronto ad incontrarli. “Ben venga un incontro così possiamo chiarirci – ha affermato Lurini – era meglio averlo fatto prima”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad
Ad

Meteo

Meteo Siena