Prima pagina

8 marzo a Cetona: “C’ero anche io”

C’ero anche io’ e’ il titolo della giornata dell’otto marzo che si terra’ a Cetona, borgo medievale del senese. Video, immagini e testimonianze in streeming saranno al centro della giornata. Sulla locandina un’ immagine forte di un’ opera del maestro Elio de Luca che rappresenta in tutto il suo orrore uno stupro. “Per per ogni vittima – si legge in una nota dell’Impression – c’e’ una ferita inferta alla liberta’ e alla dignita’ di ogni donna”.

Una lunga mattinata che prendera’ il via alle 10 presso la sala della Santissima Annunziata in piazza Garibaldi. “L”intento e’ quello – prosegue la nota – di riflettere, insistere e sconfiggere una cultura dominante di oppressione, umiliazione e annientamento di stato patriarcale volta a distruggere la liberta’ come condizione fondamentale del rapporto uomo-donna, di farsi portavoce di condanna di qualsiasi forma di violenza psicologica e fisica e intraprendere con determinazione ogni azione volta a sensibilizzare tutto e tutti sul Fenomeno del femminicidio frutto di una cultura maschile che non ha tempo ne’ confini ma solo aberranti e allarmanti dimensioni globali”.

L’iniziativa e’ organizzata dal comune di Cetona e dall’associazione Balestrieri con la collaborazione dell’ Iimpression Artelibri, dell”associazione Penelope di Firenze, dell’ associazione Pronto Donna di Arezzo centro anti violenza femminile e dell, associazione Amica Donna.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

I più letti