241° anniversario della Guardia di Finanza, il bilancio dell’attività
25 Giu, 2015

La Guardia di Finanza di Siena ha oggi celebrato il 241° Anniversario della Fondazione con una cerimonia presieduta dal Comandante Provinciale Colonnello Luca Albertario, alla presenza del Comandante Regionale Toscana – Gen. D. Andrea De Gennaro e delle massime Autorità Militari, Civili e Religiose locali.
La cerimonia, secondo espresse direttive del Comando Generale del Corpo, ed in coerenza con gli altri eventi provinciali nella Regione Toscana, ha avuto un carattere interno e si è tenuta, in un clima sobrio, presso la Caserma “G. Denaro”, sede del Comando Provinciale, in viale Curtatone, 23 a Siena.
Prima dell’inizio della cerimonia è stata inaugurata – con la benedizione di S.E. Rev.ma Antonio Buoncristiani, Arcivescovo Metropolita di Siena – Colle di Val d’Elsa – Montalcino, una particolare opera, posta all’interno della Caserma del Comando Provinciale.
Si tratta di un vetro artistico, realizzato con una specifica tecnica pittorica, raffigurante un grifone alato (storico simbolo che dal 1949 è inserito nello stemma araldico della Guardia di Finanza) ed i tre elementi della natura, ove opera il Corpo, cioè terra, acqua e cielo. L’opera è stata realizzata da alcuni studenti del Liceo artistico “Duccio di Boninsegna” di Siena, plesso scolastico tra le più importanti e storiche realtà didattiche della città.
La cerimonia si è svolta con la lettura dell’Ordine del Giorno Speciale del Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Saverio Capolupo e con una breve allocuzione del Comandante Provinciale, Col. Luca Albertario. Il Comandante, dopo aver ringraziato della presenza le Autorità intervenute, testimonianza dell’attenzione e dell’apprezzamento di tutta la comunità di Siena e Provincia per le Fiamme Gialle, ha brevemente ripercorso le attività operative dei finanzieri senesi ed i risultati conseguiti nell’ultimo anno e nei primi cinque mesi del 2015 (per il cui dettaglio si rimanda all’allegato), evidenziando le principali operazioni di servizio, di rilievo nazionale, nell’ambito della prioritaria lotta all’evasione ed all’elusione fiscale e del contrasto a tutte le forme di illegalità inquinanti l’economia della Provincia. Una particolare menzione è stata rivolta dal Col. Albertario ai successi ottenuti dalle Fiamme Gialle nel contrasto alle frodi agro-alimentari, che hanno permesso di tutelare le importanti eccellenze del territorio, evitando irreparabili danni ai sistemi produttivi ed all’export di prodotti quali ad esempio il famoso vino “Brunello di Montalcino”.
Successivamente, sono state consegnate, dalle Autorità intervenute, alcune ricompense morali ai militari del Corpo che si sono maggiormente distinti nelle attività di polizia economica e finanziaria nell’anno appena trascorso. Il Col. Albertario ha poi consegnato attestati di merito agli studenti del Liceo Artistico che hanno realizzato l’opera oggi inaugurata.

Risultati operativi conseguiti nei primi cinque mesi dell’anno

  1. Contrasto alle frodi fiscali e all’economia sommersa

Il contrasto alle frodi fiscali ed all’economia sommersa rappresentano l’obiettivo primario della Guardia di Finanza, la cui azione è perseguita mediante un’azione coordinata, articolata in indagini di polizia giudiziaria, d’iniziativa o su delega della magistratura, e in interventi ispettivi svolti autonomamente sulla base dei poteri di natura amministrativa.

Tipologie d’intervento

  • Verifiche ai fini II.DD., IVA e altri tributi: 81

  • Controlli fiscali: 56

  • Controlli strumentali e su strada: 1.482

Reati tributari scoperti

  • Soggetti denunciati: 22

Fenomeni scoperti

  • Evasori Totali: 37

  • Irregolarità controlli strumentali: 18%

Sommerso di lavoro

  • Lavoratori in nero scoperti : 7

  • Lavoratori irregolari scoperti: 9

  • Datori di lavoro che hanno utilizzato manodopera irregolare e in nero: 4

  1. Vigilanza sulla Spesa Pubblica

Il controllo della spesa pubblica attuato dal Corpo, finalizzato al contrasto delle truffe, abusi e sprechi, favorisce migliori e sempre maggiori servizi alla collettività. E’ pertanto costantemente proseguito l’impegno per il corretto utilizzo delle risorse pubbliche di origine nazionale o comunitaria che, complice l’acuirsi della crisi economica, ha assunto un ruolo fondamentale per favorire la crescita del tessuto economico legale del Paese e garantire adeguato sostegno alle fasce più deboli della società.

Frodi nella richiesta/percezione delle risorse a carico del bilancio dell’Unione Europea

  • Interventi eseguiti: 26

  • Contributi controllati: (€) 842.366

Reati contro la Pubblica Amministrazione

  • Interventi eseguiti: 7

  • Soggetti denunciati: 30

Responsabilita’ amministrativa per Danni Erariali

  • Interventi eseguiti: 6

  • Soggetti verbalizzati: 11

  • Danni Erariali segnalati: (€) 158.246

Prestazioni sociali agevolate

  • Interventi eseguiti: 36

  • Soggetti denunciati: 2

  1. Lotta al gioco illegale

In tale ambito l’attività del Corpo si sostanzia:

  • nella tutela del gettito derivante dalla raccolta dei giochi e delle scommesse;

  • nel contrasto alle forme di concorrenza sleale a danno degli operatori autorizzati da parte di quelli abusivi;

  • nella tutela dei consumatori, rispetto ad offerte di gioco illegali, insicure e prive di alcuna garanzia, sia sulla regolarità del gioco, sia sulle probabilità di vincita, tutelando le fasce più deboli, prima fra tutte quella dei minori.

L’attività dei finanzieri senesi ha consentito, anche nel quadro di “piani coordinati di intervento” eseguiti in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, di controllare 31 esercizi e rilevare 10 irregolarità, sequestrare 2 apparecchi e deferire all’A.G. 3 persone.

  1. Aggressione agli interessi economico-patrimoniali della criminalita’ organizzata ed al riciclaggio

Nell’ambito del contrasto agli illeciti in grado di inquinare i circuiti legali dell’economia e di alterare le condizioni di concorrenza, sono state approfondite, tra l’altro, n. 26 segnalazioni di operazioni sospette antiriciclaggio pervenute dal mondo bancario che hanno portato alla denuncia di 1 soggetto e condotte 2 ispezioni/controlli antiriciclaggio; sono stati effettuati anche 4 accertamenti patrimoniali nei confronti di soggetti, residenti in provincia, sospettati di appartenere alla criminalità organizzata.

Nello specifico:

Contrasto al riciclaggio

  • Interventi eseguiti: 18

  • Persone denunciate: 2

  • Persone arrestate: 1

Contrasto all’usura

  • Interventi eseguiti: 1

  • Persone denunciate: 3

Tutela mercati finanziari:

Reati fallimentari:

  • Interventi eseguiti : 1

  • Soggetti denunciati: 2

Tutela Strumenti Pagamento:

  • Interventi eseguiti: 2

  • Soggetti arrestati: 1

Contrasto alla criminalita’ organizzata:

  • Accertamenti patrimoniali: 4

  • Soggetti controllati: 4

– di cui persone fisiche: 4

  1. Tutela dei diritti di proprieta’ e dei consumatori

La Guardia di Finanza, in virtù delle specifiche competenze riconosciute per legge nel settore, è fortemente impegnata nel contrasto alla contraffazione e agli altri illeciti che danneggiano la proprietà intellettuale.

L’abusivismo, le contraffazione ed il commercio di prodotti insicuri danneggiano il mercato sottraggono opportunità e lavoro alle imprese che rispettano le regole e mettono in pericolo la salute dei consumatori.

L’attività di contrasto viene principalmente garantita attraverso il controllo economico del territorio da parte delle pattuglie su strada, in coordinamento con le altre Forze di Polizia e con le Polizie locali, per garantire una risposta tempestiva e capillare anche ai traffici illeciti di minore spessore e alla minuta vendita.

  • Interventi eseguiti: 13

  • Soggetti denunciati: 10

  • Prodotti sequestrati (nr.): 11.135

– di cui per contraffazione (nr.): 3.322

– di cui per violazione alla normativa sicurezza prodotti (nr): 7.813

– di cui per violazione alla normativa sicurezza prodotti (€): 1.195

  1. Il controllo economico del territorio e il servizio di pubblica utilita’ 117

Il “controllo economico del territorio” è garantito dai Reparti del Corpo anche grazie alle richieste di intervento che giungono al numero di pubblica utilità “117”.

Per corrispondere alla sempre maggiore diffusione della richiesta di sicurezza economico-finanziaria da parte della collettività è stata potenziata sul sito internet istituzionale www.gdf.gov.it una specifica sezione “117”, attraverso la quale è possibile, in modo semplice, compilare, stampare e presentare ai Reparti territoriali segnalazioni, denunce e richieste.

Nei primi cinque mesi dell’anno sono state impiegate 774 pattuglie del Corpo che, sulle strade provinciali hanno eseguito 3614 controlli riscontrando 97 irregolarità.