1° Maggio, la Toscana non dimentica la Festa del Lavoro
30 Apr, 2016
Primo maggio

Domani primo maggio sono tantissime le iniziative sindacali in programma nella nostra regione, la Toscana non dimentica il valore della Festa del Lavoro, a tutte le lavoratrici e lavoratori, alle pensionate e ai pensionati, alle loro famiglie, va il mio augurio di Buon Primo Maggio”: sono le parole di Dalida Angelini, segretaria generale della Cgil Toscana che domani sarà ad Empoli per il comizio conclusivo di una delle tante feste. “Un primo maggio, continua, di festa ed anche di mobilitazione per l’uscita dalla crisi e per i diritti. Sono ancora troppi coloro che perdono il lavoro, che non lo ritrovano o che sono alla ricerca del loro primo, tantissimi anche quelli fuori dalla produzione in cassa integrazione o in mobilità con redditi falcidiati ed in difficoltà. Per loro non servono gli annunci e la professione di ottimismo, occorrono investimenti pubblici e privati che ci facciano ripartire. Un 1° Maggio per i diritti, aggiunge, da estendere e da riconquistare, per questo la Cgil anche domani raccoglierà le firme per la Carta dei Diritti Universali del Lavoro e sui tre referendum a sostegno della Carta.
Un buon primo Maggio tutto particolare, conclude, voglio rivolgerlo a chi, impegnato in servizi di pubblica utilità, domani sarà al lavoro per garantire a noi tutti assistenza e sicurezza”.

*SFOGLIA ON LINE L’ELENCO DELLE MANIFESTAZIONI


*AL LINK E’ POSSIBILE SCARICARE L’ELENCO DELLE MANIFESTAZIONI
http://www.tosc.cgil.it/index.php?id_oggetto=37&id_cat=0&id_doc=23535&id_sez_ori=186&template_ori=9&&gtp=1