Wonderful Trip: Armando Orfeo racconta Siena e la Toscana con la sua pittura onirica
7 Lug, 2017
wonderful grip

La fantasia dialoga con la realtà in Wonderful Trip, la personale con cui Armando Orfeo racconta Siena e la Toscana attraverso il suo linguaggio onirico e metafisico. Il pittore degli “ipermondi” che si ispirano a Escher e alla Patafisica sarà ospite dal 7 al 29 luglio della Galleria Beaux Arts (in via Montanini, 38) con una nuova mostra dedicata alla città del Palio. Visioni fantastiche e immaginarie accompagnano il visitatore alla scoperta di un universo sospeso nel tempo e nello spazio. C’è Siena, ci sono le sue architetture e c’è la Toscana con i suoi solidi paesaggi ma tutto viene reinterpretato attraverso colori ed emozioni. Armando Orfeo ha la capacità straordinaria di trasportare la realtà nell’universo dei sogni, in uno spazio quasi magico dove si rivelano infiniti dettagli e simboli. “La realtà non esiste se si smette di immaginarla” afferma l’artista che fa proprie le lezioni della metafisica e del surrealismo, mescola con abilità straordinaria la genialità di Escher alla patafisica (ovvero “la scienza delle soluzioni immaginarie”). Il risultato è quello di un linguaggio personale e originale denso di poesia.

In occasione dell’inaugurazione della mostra, alla Galleria Beaux Arts, interverrà l’artista senese Giuliano Ghiselli che con voce e chitarra interpreterà i dipinti di Armando Orfeo.

L’appuntamento è per le ore 18 di venerdì 7 luglio.

Wonderful Trip – personale di Armando Orfeo

Ingresso gratuito

Sede espositiva

Galleria Beaux Arts (via Montanini, 38 Siena).

Orario: lunedì dalle ore 16 alle ore 19,30

dal martedì al sabato dalle ore 9.30 alle ore 13 e dalle 16 alle 19.30

info

tel 0577 280759; www.artsiena.com