Moria di pesci nell’Elsa, l’Arpat: “Non ci sono valori anomali nelle acque del fiume”
16 Giu, 2017
pesci morti elsa

Non ci sono valori anomali nelle acque del fiume Elsa. Lo dice l’Arpat alla luce dei risultati degli esami fatti sui campioni prelevati dopo la moria di pesci di dieci giorni fa, avvenuta nel tratto che va dalla Zambra ad Ulignano. “Le analisi – si legge nel rapporto -, eseguite presso i laboratorio di Siena, riferimento per l’Area Vasta Sud, hanno evidenziato che i valori rilevati per i parametri ricercati (metalli, ammoniaca, nitriti e nitrati, cloruri, solfati, fosfati, COD) sono inferiori ai valori previsti per i salmonidi riportati nella tabella 1/B All2 parte II al DLgs 152/06 “qualità delle acque idonee alla vita dei pesci.
Non si evidenziano valori anomali per un’acqua superficiale degli altri parametri ricercati.
L’evento sembra essere ascrivibile alle condizioni meteo, con abbondanti piogge seguite ad un lungo periodo di siccità.