Il Palio di Siena e Google
18 Mag, 2017
palio cavallo sfumato_800x532

Il Grand Tour d’Italia ideato da Google vuole celebrare l’esperienza compiuta due secoli fa da quei fortunati che giungendo dall’estero si avventurarono nelle città d’arte italiane per conoscerne i tesori e ricavarne ispirazione per il proprio futuro.
Anche questo Grand Tour moderno è un viaggio tra alcuni dei tesori culturali del nostro Paese: grazie a tecnologie innovative il Tour permette a chiunque, in ogni parte del mondo, di vivere tradizioni senza tempo e guardare da vicino capolavori della nostra cultura. Ma l’obiettivo è non solo quello di celebrare il passato perchè accanto alle installazioni digitali nel percorso tra le quattro città scelte (Venezia, Siena, Roma e Palermo) Google curerà anche seminari e workshop formativi per diffondere le competenze digitali.
Il Consorzio per la tutela del Palio di Siena è partner di Google Cultural Institute per il comune interesse a parlare del Palio ed a diffondere nel mondo la conoscenza della vita delle Contrade; attraverso una piattaforma destinata nel tempo ad arricchirsi è già oggi possibile navigare tra immagini, alcune delle quali riprese con modernissime tecnologie, ad esempio “vedendo” la corsa come se si fosse all’interno della Piazza del Campo.
Grazie all’attenzione di Google per il patrimonio culturale di ogni parte del mondo ed all’importanza del progetto sviluppato in questi ultimi anni, la presenza del Palio di Siena e dunque della città nel Grand Tour d’Italia rappresenta forse la più grande occasione moderna di divulgazione di parte della nostra storia e della nostra più preziosa tradizione.
A breve anche per Siena, come in questi giorni sta accadendo per Venezia, la presentazione del Grand Tour proporrà oltre agli aspetti spettacolari una eccezionale opportunità di contatto con Google per singoli, istituzioni ed aziende locali.
Consorzio per la Tutela del Palio di Siena